VENTILAZIONE CON MASCHERA FACCIALE NEL PAZIENTE EDENTULO: UN PROBLEMA ERMETICO! Contributo di Academic Life in EM


Prova a immaginare di dover ventilare con una maschera facciale una paziente senza denti!

 

I pazienti edentuli possono presentare notevoli problemi nell’impiego di un pallone autoespandibile con maschera facciale (BVM). L’aria, infatti, tende a fuoriuscire lateralmente alla bocca perché le guance non aderiscono bene alla maschera. In ausilio puoi utilizzare la manovra di jaw-thrust e/o  posizionare una via aerea orofaringea. Ma cosa altro puoi fare?

 

TRUCCO del MESTIERE: Riposizionamento della maschera sul labbro inferiore

 

Per migliorare l’aderenza della maschera, riposizionala più superiormente. Usualmente il bordo inferiore della BVM è posizionato tra il labbro inferiore e la protuberanza mentale. Sposta in alto la maschera di 2-3 cm. 

 

In un articolo pubblicato su una rivista anestesiologica (Racine SX, Solis A, Hamou NA, Letoumelin P, Hepner DL, Beloucif S, & Baillard C (2010). Face mask ventilation in edentulous patients: a comparison of mandibular groove and lower lip placement. Anesthesiology, 112 (5), 1190-3 PMID: 20395823), gli autori hanno valutato prospetticamente in sala operatoria 49 pazienti edentuli con perdite d’aria dovute all’aderenza della maschera. Il provider riposizionava, quindi, più superiormente la maschera, in modo che il bordo inferiore della BVM fosse appena sotto il labbro inferiore. 

 
 
 
 
 

Mediana delle perdita di volume d’aria

 
  • Tecnica tradizionale con BVM: 400 cc
  • Tecnica con BVM al labbro inferiore : 10 cc
 
È importante usare la tecnica BVM a due mani (invece di quella ad una mano) per integrare il trucco di riposizionamento della BVM al labbro inferiore.
 

 

Michelle Lin, Blog Editor-in-Chief del sito Academic Life in Emergency Medicine, Associate Professor of Emergency Medicine, University of California San Francisco (UCSF), San Francisco General Hospital (SFGH)