Tiocolchicoside (Muscoril): restrizione all'uso. Gianfrancesco Alberto, MD - Associate Editor MedEmIt

Data: 
Mar, 07/01/2014 - 14:42
Il comitato dell'EMA (European Medicines Agency) sui prodotti medicinali umani ha formulato una  raccomandazione sull'uso del tiocolchicoside.
 
-        Va utilizzato solo nei soggetti con più di 16 anni per contratture muscolari acute nella patologia spinale.
-        Non è raccomandato per trattamenti a lungo termine in corso di malattie croniche.
-        Per via orale non va superata la dose di 8 mg ogni 12 ore per al massimo 7 giorni.
-        Per via intramuscolare non va superata la dose di 4 mg ogni 12 ore per 5 giorni.
-        Non va somministrato in gravidanza, allattamento o in donne fertili che non adottano adeguate misure contraccettive.
 
La segnalazione si basa su studi preclinici, clinici, su segnalazioni post-marketing e su opinioni di esperti. Un metabolita del farmaco può infatti provocare aneuploidia in corso di divisione cellulare  a dosi molto vicine a quelle terapeutiche. L'aneuploidia è un fattore di rischio riconosciuto di teratogenesi, embriotossicità, aborto spontaneo ed infertilità maschile.
 
In sintesi, in DEA: non più di 1 fl i.m. 2 volte al giorno per al massimo 5 giorni...
 
 

Gianfrancesco Alberto, Associate Editor MedEmIt, Dirigente Medico Medicina d'Urgenza A.O. Ordine Mauriziano di Torino