PATOLOGIA ORL IN OPS

Data: 
Mar, 17/05/2016 - 17:16
Domanda: 
NEL PAZIENTE CON SINUSITE LA PRESENZA DI SECREZIONI PURULENTE IMPONE SEMPRE L'USO DI ANTIBIOTICI ?
Clicca QUI per vedere la soluzione
Soluzione: 

La rinosinusite virale è  una malattia auto-limitante caratterizzata da tosse,
starnuti, rinorrea, faringodinia, e congestione nasale che raramente si complica con una sovrainfezione batterica (0,5-2% dei casi). La presentazione clinica delle rinosinusiti virale e batteriche è molto simile e la durata e la gravità dei sintomi possono essere di aiuto per differenziale le due forme. In genere le rinosinusiti virali hanno un picco entro 3 giorni, poi gradualmente i sintomi si riducono e si risolvono entro 10- 4 giorni.
La secrezione nasale purulenta non indica sempre un'infezione batterica primitiva o sovrapposta, la colorazione dei muchi infatti può dipendere dalla presenza di neutrofili e dalla disepitelizzazione delle mucose.


FONTE
Rosenfeld RM,  Piccirillo JF et al. Clinical Practice Guideline (Update):
Adult Sinusitis. Otolaryngology–Head and Neck Surgery 2015, Vol. 152(2S) S1– S39