Nuove Linee Guida NSTE-ACS: In sintesi i Cambiamenti

  • Misurare la troponina cardiaca I o T al momento dell’arrivo e a 3-6 ore dopo l’esordio dei sintomi in tutti i pazienti con sintomi di Sindrome Coronarica Acuta. L’esecuzione di una “terza” troponina, dopo le 6 ore, dovrebbe essere fatta nei pazienti con livelli di troponina normale ai controlli seriati, quando le modificazioni dell’ECG e il quadro clinico conferiscono un sospetto di SCA moderato o alto
  • Se il tempo di inizio dei sintomi è incerto, per il timing delle Troponine si prende come riferimento per il tempo “zero” il momento di arrivo nel Dipartimento d’Emergenza
  • Se si dosano le troponine, testare il CK-MB e la Mioglobina è inutile per la diagnosi di SCA
  • Nei pazienti di Pronto Soccorso con sospetta SCA, ECG normale, normali troponine, e anamnesi di coronaropatia negativa, è ragionevole fare inizialmente (senza troponine ed ECG seriati) un’angio TC coronarica per valutare l’anatomia delle arterie coronariche o un imaging a riposo della perfusione miocardica con Tecnezio 99 (Livello  di evidenza B)
  • L’impiego di morfina endovena per il dolore toracico ischemico deve essere riservato a quei pazienti con dolore continuo nonostante un trattamento massimale con farmaci antischemici
 
Una particolarità: Le attuali linee Guida affermano che nei pazienti con sospetta SCA si deve fare un ECG entro 10 minuti dall’arrivo in PS. L’indicazione di mostrare il tracciato "ad un medico d’urgenza esperto”  è stata rimossa.
 
 

Reference: Amsterdam A, et al. 2014 AHA/ACC Guideline for the Management of Patients With Non-ST-Elevation Acute Coronary Syndromes Circulation, epub September 23, 2014.