FREQUENZA CARDIACA ED EMORRAGIA. Contributo EMdose

 

 

La frequenza cardiaca dopo un’emorragia è un argomento su cui è difficile mettere il punto perché la maggior parte degli articoli sono retrospettivi. Ci sono però un sacco di lavori su questo tema. In ogni caso, la frequenza cardiaca è costantemente definita un cattivo predittore di emorragia e correla poco con l’ipotensione arteriosa.  Basarsi sulla frequenza cardiaca rischia di portare a un triage improprio e un ritardo nel riconoscimento di emorragie maggiori dopo un trauma. 
 
Tutto ciò è in contraddizione con la classificazione ATLS dello shock emorragico.
 

Studio retrospettivo (Victorino, et al.) - 2003

 
L’Ipotensione era presente in 489 di 14.325 pazienti venuti in ospedale per trauma. La tachicardia è stata definita come una frequenza cardiaca ≥ 90bpm e ipotensione come una pressione sistolica <90 mmHg. Il 35% dei pazienti ipotesi non era tachicardico.
 
 

Studio retrospettivo (Guly, et al.) – 2011

 
Sulla base di precedenti ricerche sulla perdita media di sangue dovuta a specifiche lesioni, l’entità della perdita ematica veniva stimata con un criterio “patient injury based “. Nei pazienti con un’emorragia stimata  al 40% del loro volume ematico, il quartile superiore della frequenza cardiaca era  114 bpm (secondo la classificazione ATLS di shock,  la frequenza cardiaca dovrebbe essere> 140 bpm).
 
 

Studio prospettico (Shenkin, et al.) – 1944

 
In  11 volontari si eseguiva un salasso di circa 1000 ml. In 6 di loro si è avuto un rallentamento della frequenza cardiaca, in 4 nessun cambiamento, e 1 solo ha avuto un aumento della frequenza cardiaca. Nessuna delle frequenze cardiache dei soggetti superava i 100 bpm dopo il salasso (l’ATLS riporta che la frequenza cardiaca dovrebbe essere> 100 bpm).
 
 

References:

  • Victorino GP, Battistella FD, Wisner DH.Does tachycardia correlate with hypotension after trauma? J Am Coll Surg. 2003 May;196(5):679-84.
  • Guly HR, Bouamra O, Spiers M, Dark P, Coats T, Lecky FE; Trauma Audit and Research Network. Vital signs and estimated blood loss in patients with major trauma: testing the validity of the ATLS classification of hypovolaemic shock. Resuscitation. 2011 May;82(5):556-9. Epub 2011 Feb 23.
  • Shenkin HA, Cheney RH, Govons SR, et al. On the diagnosis of hemorrhage in man study of volunteers bled large amounts. Am J Med Sci 1944;208:421-36.
Contributo di http://emdose.org/